lunedì 10 aprile 2017

Vi presento la serie Incantesimi d'Amore

Presa dall'uscita di È solo questione di magia ho preso un po' sotto gamba la questione della serie Incantesimi d'Amore. Molte di voi, infatti, mi contattano per sapere qual è il primo libro della serie, per cui mi sento di raccontare più nel dettaglio questo progetto.

È solo questione di magia, anche se fa parte di una serie, è un romanzo stand alone. Potete leggerlo tranquillamente anche se non avete letto nessun altro romanzo degli Incantesimi d'Amore. Questo progetto, però, è molto bello e merita tutta mia attenzione, Sono sicura che anche voi l'adorerete.








Tutto iniziò ad agosto, in riva al mare a San Marco di Castellabate. Mentre i mariti tenevano a bada i cuccioli io e la mia amica Madeleine H. abbiamo ideato questa serie: al centro di tutto un libro di incantesimi d'amore, che aiuta chi lo ritrova a trovare l'anima gemella. Da qui sono nate le storie di Nicoletta e Chicca, amiche da sempre e novelle coinquiline. Visto che entrambe avevano troppo da dire abbiamo pensato di non sacrificarle in un unico libro scritto a quattro mani.




Da qui l'idea di scrivere due storie collegate, ma indipendenti così che ognuna di loro avesse davvero ciò che meritava. Da quel pomeriggio sono nate due eroine forti e moderne, anche se diametralmente opposte. Infatti, anche se parliamo d'amore in entrambi i libri è molto forte l'evoluzione di ogni protagonista e il legame di amicizia di queste due normalissime ragazze.

Nicoletta è la protagonista di  È solo questione di magia, di cui vi ho abbondantemente parlato sulle pagine di questo blog. Una ragazza romantica e un po' impacciata che, oltre a trovare l'amore, ritrova anche se stessa.



«Sei troppo gentile, mi conosci appena e forse cambierai idea». Sento lo spirito
di Leopardi impossessarsi di nuovo di me, perché è il pessimismo cosmico a parlare.
«Nico, non so chi ti abbia indotta a non avere fiducia in te, ma credimi: tu sei
davvero unica. Hai talento da vendere, sei spiritosa e hai coraggio. Ti sei rimessa in
piedi nonostante tutto quello che hai passato nell'ultimo periodo». La sua voce è
melodiosa, allegra e rassicurante. Se lo avessi a portata di mano, mi lancerei tra le
sue braccia, ma per fortuna le nostre bocche sono separate da una cornetta e non
posso fare sciocchezze.
Sorrido e lui se ne accorge.

«Vedi? Stai già sorridendo» mi dice dolce.



Chicca, il personaggio di Non è vero ma ci credo di Madeleine H., è la nemesi di Nicoletta. Per la migliore amice è "la donna che non deve chiedere mai". Anche lei, nonostante tutti i casini che combinerà, dovrà arrendersi all'amore.


Torno in cucina da Chicca e la trovo intenta a sfogliare il libro magico.
«Se continui a sfogliarlo finirai per consumarlo». Le passo davanti per andare
verso il frigorifero, ma so che mi sta fulminando con lo sguardo.
«Fa' poco la spiritosa, ti conosco come le mie tasche! Dentro di te muori dalla
voglia di provare l'incantesimo per far tornare Alberto». Per poco non mi strozzo
con l'acqua mentre ascolto le sue parole, poi deglutisco e la guardo.
«Forse» replico senza troppa convinzione, mentre sul suo viso noto il ghigno che
fa quando sa di aver ragione.

«Allora sarà fatto!». Chiude il libro di colpo e io faccio un balzo per lo spavento.


Gli incantesimi d'amore non termineranno con Nicoletta e Chicca, parola mia e di Madeleine. 


Nessun commento:

Posta un commento